Category

Favole

La Bottega vi accoglie!

By | acquerelli, Arteterapia, Artisti a Bottega... a Casa Mia!, Bimbi a Bottega... a Casa Mia!, Casa dell'Arte, Creatività, Favole, Libri e letture, Mostre, presentazioni | Nessun commento

Sabato 12 settembre alle 16.00 La Bottega che muta apre al pubblico!
Non potrò fare un’inaugurazione vera e propria perché la Bottega è piccolina e si starebbe tutti appiccicati e ora non è una buona idea, ma dal 12 al 20 la terrò quasi sempre aperta per accogliervi a poco a poco, che è anche più bello.
Vai all’articolo

La Bottega che muta

By | Artisti a Bottega... a Casa Mia!, Bimbi a Bottega... a Casa Mia!, Casa dell'Arte, Creatività, Favole, Libri e letture, presentazioni | Nessun commento

« Bastiano Baldassarre Bucci », borbottò. «se non mi sbaglio, tu sei di quelli che mostreranno ancora a molti la strada per Fantàsia, affinché ne ritornino con l’Acqua della Vita! ».
Il signor Coriandoli non si sbagliava.
Ma questa è un’altra storia, e si dovrà raccontare un’altra volta.
La Storia Infinita, di Michael Ende. Vai all’articolo

La Bottega sale sui Monti!

By | acquerelli, Arteterapia, Artisti a Bottega... a Casa Mia!, Bimbi a Bottega... a Casa Mia!, Casa dell'Arte, Creatività, Favole, Montagna | 2 Commenti

Dal mio amore per la montagna e dal vagabondare sulle creste e nei boschi in libertà e solitudine (quella bella eh, questa qui), si sono aperte nuove strade di suggestioni, sogni, disegni e acquerelli, e oggi è nata l’idea di portare lassù i miei laboratori di disegno e pittura, Vai all’articolo

C’era una volta, e una volta non c’era, una bambola blu…

By | Casa dell'Arte, Favole, Illustrazioni Libere, Libri e letture | Nessun commento

Avevo una soffitta. Era grande, bella, bohémienne, blu. È stata la scenografia della mia infanzia e giovinezza. Quando disegnavo o dipingevo alzavo lo sguardo e vedevo la luna, discreta osservatrice della mia vita in uno spazio magico di vecchi giochi d’infanzia, d’incontri, di letture, di musiche, di silenzi, di solitudini preziose, creative, profonde. Lì ho vissuto e ho creato.
È stata il teatro di tante storie ma solo di una, ora, vorrei raccontare. Una storia accaduta dopo il mio primo scontro diretto con la signora vestita di nero che con la sua falce ha strappato violentemente le mie certezze, le mie radici, la mia infanzia. Vai all’articolo